Partito Comunista Internazionale
Indice del lavoro del partito sulla questione sindacale
L’indirizzo sindacale del partito

- 1979 – FUORI E CONTRO GLI ATTUALI SINDACATI (Il Partito Comunista, n. 64)
- 1992 – INDIRIZZO PER LA RINASCITA DEL SINDACATO DI CLASSE (Il Partito Comunista, n. 205)


 
Articoli e studi apparsi su Battaglia Comunista (Bc), Il Programma Comunista (Pr), Il Partito Comunista (Pa) e su Comunismo (Co)

1949
Bc 21 Sul filo del tempo, Le scissioni sindacali in Italia



1962
Pr 19 Punti fermi d'azione sindacale: Richiami alla teoria



1966
Pr 10-19 Partito e sindacati nella classica visione marxista (...)  Tesi della III Internazionale sulle condizioni di costituzione dei consigli operai - Tesi della Frazione Comunista Astensionista sulla costituzione dei consigli operai - Dalle tesi della Terza Internazionale sul ruolo del PC nella rivoluzione proletaria



1969
Pa 8, 17-22 RG del Partito ad Ivrea [RG51] - Partito e organismi di classe nella tradizione della Sinistra comunista: Vecchi invarianti principi - Nuova nomenclatura di antichi errori - Chiarezza di principi e d'intenti - Per la costituzione dei consigli operai in Italia: 1° ("Il Soviet", 4 gennaio 1920) - 2° ("Il Soviet", 11 gennaio 1920) - I Consigli e il programma bolscevico - Il programma di Bologna e i Consigli - I Consigli e la mozione Leone - I Consigli e l'iniziativa dell' "Ordine Nuovo" di Torino - 3° ("Il Soviet", 1 febbraio 1920) - Le tesi della Sinistra Comunista - Le tesi dell'Internazionale - Soviet e consigli di fabbrica - L'orgia immediatista e situazionista - Il concretismo antimarxista e dell'ordinovismo - Tutto perisce senza il Partito - Breve storia degli organismi di classe - Le Commissioni Interne - I consigli di fabbrica - Il programma dei commissari di fabbrica - I Consigli in Germania - I Consigli negli altri Paesi - Gli insegnamenti dell'Ottobre - La suggestione delle forme di organizzazione - Gerarchia di funzioni - Gli insegnamenti della sinistra comunista



1971
Pa 22-24, 1-2 Basi storiche-programmatiche del comunismo rivoluzionario circa il rapporto tra Partito, Classe, azione di classe e associazione economiche operaie
- Dalla Situazione della classe operaia in Inghilterra, di Federico Engels 1844-45 - Da "Miseria della filosofia", dicembre 1846-giugno 1847 - D "Manifesto del PC" 1848 - Da "Salario, prezzi e profitti" 1865 - Da Risoluzione proposta da Marx ed approvata dal Consiglio Generale - Da Istruzioni del Consiglio Generale ai delegati al Congresso internazionale di Ginevra 1866 - Da "Risoluzione sull'azione politica della classe operaia", Conferenza di Londra del settembre 1871 della AIL - Da "L'indifferenza in materia politica", Marx 1873 - Da lettera di F. Engels del marzo 1875, circa il Programma del partito operaio tedesco
- Marx, Il Capitale - Libro 1° cap. 8° e 15° - Da Lettera a Bolte del 29 novembre 1871 - Lenin: Da "Che Fare?" 1901-1902: La neutralità dei sindacati, 4 marzo 1908 - Da "L'estremismo, malattia d'infanzia del comunismo", 1920 - Trotzki, da "Terrorismo e Comunismo", 1920
- L'IC, 1920 - Da "Tesi su il movimento sindacale, i consigli di fabbrica e l'IC» (dal Protocollo ufficiale tedesco) - L'Internazionale sindacale rossa, 1921 - Da "Deliberazione sulla Q.della tattica" (1921): I Sindacati prima della guerra, I Sindacati durante la guerra, I Sindacati dopo la guerra - La Sinistra Comunista, 1920-1926: Da Tesi della frazione astensionista del PSI (1920) - Da "Partito e Classe" 1921
- La Sinistra Comunista 1920-1926 - Da "Il fronte unico sindacale" (1921) - Da "Il principio democratico" (1922) - Da "Tesi di Roma" (1922) [III] Rapporti tra il PC e la classe proletaria, [IV] Rapporti del PC con altri movimenti politici proletari - Da "La tattica dell'IC nel Progetto di Tesi presentato dal PCdI al IV - Congresso Mondiale" (1922) - Da "Tesi di Lione" (1926), 8 Q.sindacale - Dal "Schema di programma di lavoro del Partito" (1926)
- PC Internazionale: FdT, Le scissioni sindacali in Italia (BC 21/1949) - Partito rivoluzionario e azione economica (aprile 1951) - Il rovesciamento della prassi nella teoria marxista (aprile 1951) - Tesi caratteristiche del Partito (1952), Parte II Compito del PC, Parte IV Azione di partito in Italia e altri paesi - Considerazioni sull'organica attività del Partito quando la situazione generale è storicamente sfavorevole (1965) - Tesi sul compito storico l'azione e la struttura del PC Mondiale, secondo le posizioni che da oltre mezzo secolo formano il patrimonio storico della Sinistra Comunista (luglio 1965) - Tesi supplementari sul compito storico l'azione e la struttura del PC Mondiale (aprile 1966)



1974
Pa 2, 6, 7 Risorgano i sindacati di classe - Punti fermi della Sinistra Comunista: Dai testi della Sinistra Piattaforma politica del Partito (1945) - Il corso storico del movimento di classe del proletariato (1947) - Sul Filo del Tempo, Le scissioni sindacali in Italia (1949) - Partito rivoluzionario e azione economica (aprile 1951) - Teoria ed azione nella dottrina marxista (aprile 1951) - Tesi caratteristiche del Partito (1952): Compito del PC - Azione di Partito in Italia e altri paesi al 1952 - Prefazioni alle «Tesi caratteristiche» ripubblicate in opuscolo (1962) - Tesi sul compito storico, l'azione e la struttura del PC Mondiale (1965) - Determinismo economico - I sindacati sono insostituibili - Un certo carattere reazionario - Fase del totalitarismo statale - Dialettica storica - Politica originale della Sinistra - Verso il SdC - Tra mille inganni una meta sicura



1975
Pa 7 No alla delega No al sindacato coatto!
Pa 9-11, 20-25 Al fianco del più umile gruppo di sfruttati che chiede un pezzo di pane e lo difende dall’insaziabile ingordigia padronale contro il meccanismo delle istituzioni presenti e contro chiunque si ponga sul loro terreno: Il Partito organo di combattimento della classe - Comunismo ed Opportunismo - Partito chiuso e Partito aperto - Le basi dell'esperienza storica: La tattica del Fronte Unico - I termini della divergenza - Il pensiero della Sinistra sul problema del Fronte Unico - La tattica del Fronte Unico in Italia - Partito rivoluzionario e "Movimento Rivoluzionario" - Per l'influenza sul proletariato del solo ed unico PC - Movimento rivoluzionario e PC nelle diverse aree geopolitiche - Opposizioni alla Stato e a tutti i partiti legali - Le condizioni del primo dopoguerra e le basi della tattica del Fronte Unico - SdC e sindacato tricolore - Il PC - Fronte Unico 1921 e... 1975 - Cardini della previsione del Partito nel secondo dopoguerra - Lettura semplice e coerente della nostro prospettiva del 1952 - Tradizione di comportamento del Partito nelle lotte operaie - Lotta economica e lotta politica - Descrizione della tragedia storica di cinquanta anni - Importazione della coscienza del Partito nella classe - Solenne errore e deviazione pedagogica
Pa 10 Le lotte dei lavoratori e il tradimento opportunista indicano la necessità del risorgere degli organismi economici di classe
Pa 12-14 Partito e organi proletari di classe nella tradizione del comunismo rivoluzionario
Pa 16 Per ricostruire l’organizzazione di classe



1976
Pa 17,19 I Comunisti e l’organizzazione di classe
Pa 23 Lavoratori occupati e disoccupati, Un unico inquadramento di lotta contro la bestiale concorrenza fra sfruttati: Il problema della disoccupazione nel senso borghese - La maledetta politica opportunista - La vera politica di classe verso i disoccupati
Pa 25 La via del sindacato di classe
Pa 27-29, 34, 38, 39, 43, 44, 50-52 Per la storia dell’azione pratica del Partito negli anni 1921-1922: La situazione italiana del tempo - L’atto di pacificazione - Il Fronte Unico sindacale - Gli "Arditi del Popolo" - Il Congresso della F.I.O.M. - Massimalisti e riformisti a congresso - Il P.S.I. e l’Internazionale - Il Fronte Unico proletario - Contro il disfattismo confederale - L’aperto sabotaggio dei vertici confederali - Il Congresso di Verona - Fronte Unico Sindacale - Fronte Unico politico e Governo operaio - Le posizioni collaborazioniste dei riformisti - L’Alleanza del Lavoro - Illusioni bloccarde - Il pericolo centrista - Risposta imbelle del riformismo agli assalti fascisti - L’Alleanza del Lavoro rifiuta la mobilitazione operaia - Azione diretta contro metodi legalitari - Nascita del sindacalismo fascista - Le direttive della III Internazionale al proletariato italiano - Le Tesi di Roma e il Fronte Unico sindacale 



1977
Pa 29 Il rifiuto del metodo della Delega primo passo del ritorno al sindacato di classe
Pa 30 L’indirizzo di classe ai proletari di fronte all’offensiva capitalistica
Pa 31-33, 38-39 Basi dell’azione del Partito nel campo delle lotte economiche proletarie: Invarianza della prospettiva marxista nel campo sindacale - La funzione dello Stato nell'epoca imperialistica - Lo stato critico del capitalismo e l'apparire del sindacato di Stato - Organismi economici e coscienza di classe - Proletariato e coscienza politica - Organi diversi per funzioni diverse - L'avventurismo piccolo borghese
Pa 32 Perché i comunisti non firmano la Delega
Pa 32 Il nostro "sindacalismo"
Pa 33 La via dell’opposizione proletaria
Pa 34 Riunione di lavoro del 30 aprile-1 maggio: Organismi sindacali di classe
Pa 35 Congressi Confederali: Contro il tradimento del sindacalismo tricolore, per la rinascita del SdC. I Sindacati tricolore - Un pò di teoria - L'opposizione sindacale di classe



1978
Pa 50 Risorgano i sindacati di classe!
Pa 52 Per il Sindacato Rosso. Verso il Sindacato Rosso - Una lezione esemplare - Ancora insegnamenti utili - E ora, che fare ? - Verso una nuova fase



1979
Co 1 Evoluzione e dinamica della forma sindacale: 1848-1871 Fase liberista, divieto - 1871-1914 Fase di espansione, assoggettamento - 1914-1926 Parabola rivoluzionaria, la cinghia di trasmissione - Fase del totalitarismo statale, sindacati di Stato - 1926-1945 periodo fascista - 1945 periodo post-fascista, Il sindacalismo tricolore
Pa 55 La posizione dei comunisti rivoluzionari di fronte alla rinascita dei sindacati di classe
Pa 57 L'indirizzo del partito ai lavoratori che si oppongono al tradimento sindacale. Primi
segni di ribellione al tradimento dei bonzi sindacali e di ripresa della lotta di classe - L'«Opposizione operaia» - Proposta di basi di azione comune
Pa 57 La via dell’organizzazione classista contro il sindacato di regime
Pa 60 I comitati di lotta operaia
Pa 64, 66, 68, 70, 73, 76, 80, 82 La rifondazione post-bellica dei sindacati italiani nello spirito nazionale, patriottico, corporativo: 1. Mussolini - Di Vittorio - Lama - 2. Il Patto di Roma - 3. La riorganizzazione della CGIL contro gli scioperi del 1943 - 4. Gli scioperi nelle grandi fabbriche del Nord: marzo 1943 - agosto 1943 - novembre 1943 - marzo 1944 - 5. La liquidazione della CGL rossa di Napoli - 6. 1945, La politica dei sacrifici - 1945: I consigli di gestione - 1946: La CGIL dà via libera ai licenziamenti - Il proletariato impone il blocco dei licenziamenti - 7. La costituzione e la definizione giuridica del rapporto sindadacato-Stato - 8. La scissione del 1949 - 9. L'accordo per la scala mobile capolavoro del sindacalismo tricolore
Pa 64 Fuori e contro gli attuali sindacati



1980
Co 4, 6 La logica del sindacalismo fascista e del sindacalismo tricolore, la difesa del capitale: Premessa generale - Natura del sindacalismo fascista - Origini materiali e ideologiche del sindacalismo fascista e sue prime azioni, dalla costituzione della UIL al discorso di Dalmine - I Sindacati Economici Nazionali e le loro azioni antioperaie, il sindacalismo fascista costruisce la propria ossatura organizzativa - Nasce la Confederazione Nazionale delle Corporazioni e si intensifica la lotta contro i sindacati rossi - Esplodono le contraddizioni del “sindacalismo” integrale, le polemiche con il grande padronato - I sindacal-fascisti di fronte all’aggravarsi delle condizioni di vita delle masse operaie - La crisi sociale precipita, i Sindacal-fascisti sono costretti a ricorrere allo sciopero - Verso il riconoscimento giuridico ed istituzionale dei sindacati fascisti come unici rappresentanti di diritto dei lavoratori [Co 6] Sindacati e Corporazioni nell’ordinamento fascista - Analogia di sostanza fra regime fascista e democratico - La capitolazione della Confederazione Generale del Lavoro di fronte al fascismo - L’atteggiamento della Sinistra Comunista
Pa 66 I comunisti e le lotte rivendicative
Pa 68 Sui comitati operai
Pa 69 Perché i comunisti lavorano nei sindacati operai
Pa 70, 72 Incoraggiare l’apparizione delle organizzazioni a fine economico per la lotta immediata
Pa 71 Sul nostro indirizzo di lavoro sindacale
Pa 72 La necessità del sindacato di classe
Pa 72 Proposta di costituzione di un comitato nazionale per il sindacato di classe e per la realizzazione di un convegno nazionale dei comitati operai
Pa 74 Una riunione di partito sull’attività sindacale
Pa 76-77 Negare il lavoro del Partito Comunista nelle lotte operaie significa ritardare l’estensione delle organizzazioni proletarie ed abbandonarle alle ideologie piccolo-borghesi



1981
Pa 78 Non difesa del mitico sindacato dei consigli ma lotta per la riorganizzazione proletaria di classe
Co 4, 6-8 Stato proletario e organismi di classe



1982
Co 10 Il Partito di fronte ai sindacati nell’epoca dell’imperialismo: L’importanza della tattica - Prima fase, divieto - Seconda fase tolleranza - Il movimento comunista di fronte al problema sindacale - Terza fase assoggettamento - Il bilancio della Sinistra Comunista in campo sindacale nell’immediato dopoguerra sul filo rosso del marxismo rivoluzionario - Sindacati rossi tradizionali in antitesi al sindacato tricolore - La dinamica della lotta sindacale nell’epoca dell’imperialismo - La tattica del Partito nel primo ventennio del secondo dopoguerra - Le battaglie più significative del Partito - Verso la rinascita “ex-novo”
Co 10 Dal solco immutabile del marxismo scaturisce la funzione dei comunisti nella lotta di classe del proletariato: Necessaria coerenza fra compiti storici e direttive immediate - L’opportunismo scopre sempre “nuove fasi” - L’unità teorico-pratica del partito non muta secondo la fase storica - La soluzione sta nel giusto equilibrio fra i compiti del Partito - Controtesi, la buona tattica fa la buona organizzazione - Partito e azione di classe nella Sinistra come in Lenin - La Piramide: Partito, Soviet, Sindacati, Classe - Oggi: fuori e contro i sindacati di regime - Sostenere e indirizzare la lotta che gli operai hanno già iniziato - Cooperare all’organizzazione degli operai - Nessuna contrapposizione fra compiti rivoluzionari e direzione della lotta sindacale - Due deviazioni opposte ma convergenti - Impotenza del “brigatismo sindacale” - Cardini dell’intervento del Partito nelle lotte - I gruppi comunisti e i comitati operai - Lenin 1905: in certe organizzazioni a certe condizioni - Il senso del nostro “spirito di partito” - La necessità dell’organizzazione economica di classe caposaldo programmatico del Partito



1983
Pa 104-109 L’azione e la politica dell’opportunismo nel dopoguerra segnano l’assoggettamento dei sindacati tricolore al capitale e al suo Stato: Premessa e collegamento - Le disperate condizioni di vita del proletariato italiano nell'immediato dopoguerra - Stato e Sindacati scissionisti uniti nella repressione antioperaia - La lotta riformista e collaborazionista della - Il paternalismo aziendale conseguenza del codismo della CGIL - La diversificazione dei salari frantuma l'unità operaia - Il dramma dell'emigrazione interna - La contrattazione articolata avvero la frantumazione dell'unità d'azione proletaria - CISL e CGIL verso la configurazione di sindacati di regime - La ritrovata «unità d'azione» della triplice stronca le grandi lotte 1960-62 - La rabbia operaia morde il freno alle bonzerie confederali ed esplode nei fatti di Piazza Statuto - La «crisi congiunturale» riformismo sindacale più repressione statale - La vertenza sulle pensioni e le «zone salariali» - Nascita dei CUB - Limiti dei CUB e l'azione disfattista del sinistrismo gruppettaro - Dopo l'«autunno caldo» il rafforzamento dell'opportunismo nelle fabbriche: i CdF - L'organizzazione dell'opportunismo nelle fabbriche - Primi organismi di «contrattazione integrativa» - La funzione produttiva dei CdF e l'atteggiamento del Partito - Verso un moderno sindacato di regime - Progressiva involuzione - Cadono i presupposti per il lavoro interno alla CGIL - L'opportunismo sindacale di fronte alla crisi - Reazione operaia fuori e contro le strutture - I nuovi Comitati Unitari di Base - L'indirizzo del Partito - Verso la riorganizzazione di Classe



1986
Co 21- Origini e storia della classe operaia inglese



1988
Pa 165 Il Partito e i Cobas
Pa 166 Un indirizzo di classe nei Cobas della scuola
Pa 169 La nostra prospettiva sindacale nei Comitati di base della scuola: Premessa - 1. Una nuova variante del corporativismo - 2. Necessità della Forma-Sindacato - 3. Quale Sindacato - 4. Gli ultimi vent'anni - Francia - Italia - Tunisia - Inghilterra - Polonia - 5. Una prima conclusione - 6. Le condizioni obiettive per la nascita dei nuovi sindacati di classe - 7. La situazione attuale ed il movimento dei Cobas - 8. Cobas-Scuola ed organizzazione



1990
Pa 184 Ai lavoratori della scuola - Per una piattaforma di classe



1992
Co 33, 35 La rinascita dei sindacati nel dopoguerra
Co 33- [Partito e sindacati tra vecchio e nuovo secolo] Le lotte di classe in Italia: Tra il 1850 e il 1892 [Co 35] Dal 1892 al 1895 [Co 37-38] Partito e Sindacato in Germania tra vecchio e nuovo secolo [Co39] Sindacalisti rivoluzionari e riformisti aspiranti becchini del partito di classe [Co 41] Il partito socialista italiano nel 1914 [Co 47] Il partito socialista italiano dal 1914 al 1918 - La Confederazione Generale del Lavoro [Co 50] Nascita della confederazione Generale del Lavoro in Italia - La questione del riconoscimento giuridico - Influenza del riformismo [Co 58] Nascita della CGdL - Il movimento sindacale visto dalla Lega Industriale - Indirizzo conciliatorio della CGdL - I primi anni della FIOM [Co 59] Fascismo e Movimento Sindacale - “Crisi dello Stato” ed epilogo del ciclo liberale - Eclettismo in teoria - Sottomissione allo Stato in pratica - Politica oscillante - Il Patto di Palazzo Chigi e la Magistratura del Lavoro - Il sindacalismo fascista - Lo Stato Corporativo [Co 60] Il movimento sindacale alla fine della guerra - Gli scioperi durante la guerra - CGL rossa e CGIL Tricolore - “Battaglie sindacali” - Fuori dalle ubriacature nazional-resistenziale - L’atteggiamento verso il Fascismo e la Democrazia - Il Sindacato di fronte alla guerra e alla pace - Unità e Libertà Sindacale - Sul rapporto con i Partiti politici - Il sabotaggio dei nazional-comunisti [Co 66] Estratti dal nostro Giornale “Battaglia comunista” - Sulla natura pienamente borghese e definitivamente controrivoluzionaria dei Partiti che controllano i Sindacati - Il sindacalismo “post fascista” - Cosa è finita per essere la “organizzazione in fabbrica” - Natura e funzioni delle Commissioni Interne - Continua la sottomissione fascista corporativa della classe operaia agli interessi nazionali - Il mito e il vero scopo delle nazionalizzazioni - La difesa del Sindacato di classe - Valutazione e impianto del giusto atteggiamento e indirizzo operaio del partito di fronte al sindacalismo di regime e da allora mantenuto immutato e coerente fino ad oggi [Co67] Le Tesi sulla politica sindacale del Partito presentate per la discussione al convegno nazionale - Premessa - Partito ed Organizzazioni di massa - Il Partito e le rivendicazioni operaie - L’azione del Partito negli organismi di massa
Pa 202 Termini dell’attività sindacale del Partito
Pa 205 Indirizzo per la rinascita del sindacato di classe



1993
Pa 209-211 Alle radice degli errati indirizzi nel sindacalismo che si dice di “base”: La crisi del capitale - Crisi dei partiti non crisi dello Stato - Crisi dell'opportunismo politico sindacale - Nuovi organismi di difesa - La borghesia di fronte alla forma sindacato (continua) - Principali concezioni erronee - Nessuna garanzia - Autonomia dai Partiti o Autonomia dal Partito? - Le principali concezioni delle opposizioni sindacali - a) La Confederazione Unitaria di Base - b) Il Sindacato lavoratori autorganizzati prima variante del proudhonismo risorgente e tenace - c) I Cobas-Scuola, seconda variante del proudhonismo risorgente e tenace (continua) - Per il SdC

1994
Pa 217 La nostra battaglia nei Cobas della scuola
Pa 219 Nuove rappresentanze sindacali nuove alchimie antiproletarie
Co 36 Schema per una storia dei sindacati in Gran Bretagna: L’affermarsi del movimento sindacale - La prova della guerra per il Labour Movement - Dalla Depressione alla Seconda Guerra - Trade Unions - Comunque e sempre aperta collaborazione - Il riemergere della lotta di classe



1996
Pa 237-238 Collegamenti alla questione sindacale: Lotta di classe del Proletariato e Partito - Impostazione comunista della Q.sindacale - Percorso dei Sindacati - Lotta alle macchine o lotta al capitale - Stato di classe e sottoconsumo - Sindacati, Scioperi e Democrazia - Diritti sindacali e rapporti di forza - Storica evoluzione - Movimento sindacale fra Stato borghese e Partito di classe - Dalle lotte operaie al Partito comunista - Sindacato-Partito-Dittatura
Pa 241 Unità sindacale o rinascita di un SdC



2000
Pa 276 Riuscitissima riunione di lavoro a Napoli - Attività sindacale
Pa 280 Così parlano i comunisti


2001
Pa 285 Ai lavoratori dei sindacati di base che hanno manifestato a Genova
Pa 285-287 Cobas scuola l’eterna questione del “chi siamo”?: Ottobre 1992. Il governo Amato e lo squadrismo della triplice - I Cobas scuola tra scontro e collaborazione - Massimalismo a parole opportunismo di fatto - La riscrittura "orwelliana" della storia dei Cobas-Scuola - La sinistra Cobas contro il confusionismo - I Cobas, l'organizzazione e la costruzione di un SdC - Proposta di indirizzo per la costituzione del SdC a cura dei Comitati di Base della Scuola di Torino - La crisi capitalista - Crisi del capitale e crisi delle OO.SS. di regime - Le OO.SS. confederali e la democrazia interna - I Cobas, l'organizzazione e la costruzione di un SdC - Proposta di indirizzo per la costituzione del SdC a cura dei Comitati di Base della Scuola di Torino - Nuova fase, nuovi compiti - Le principali concezioni del sindacato autorganizzato - 1) La Confederazione Unitaria di Base - 2) Il Sindacato lavoratori autorganizzati - 3) La forma-Cobas - Nessuna garanzia - Natura e compiti del SdC
Pa 286 RG di partito, Torino - Relazioni sulla attività sindacale
Pa 288 Uno sciopero è... uno sciopero



2002
Pa 290 O concertazione o lotta di classe
Pa 290 Ancora su CoMu e Orsa



2003
Co 54-55 I giovani Marx ed Engels, gli operai, gli scioperi, i Sindacati: Un giovane hegeliano - La Rheinische Zeitung - Proletariato scoperta classe rivoluzionaria - I Manoscritti parigini - Il lavoro in una società post capitalistica - Prime conclusioni [Co55] Origini borghesi - Sbarco in Inghilterra - “Le condizioni della classe operaia” - L’esercito industriale - I sindacati - Sindacati e Partito di classe - Fermiamoci qui
Pa 297 Pacifismo e lotta sindacale



2004
Pa 303-305 Disamina e bilancio dello sciopero dei tranvieri
Pa 305 Cobas e FIOM alla riprova di Melfi
Pa 306 Sciopero e Sindacati: Lo sciopero come azione collettiva - Gli scioperi di Cgil, Cisl e Uil
Pa 308 Come si e arrivati alla firma del contratto dei ferrovieri
Pa 309 Un anno di organizzazione e di lotta dei tranvieri



2006
Co 60- Il movimento operaio negli Stati Uniti di America: Le origini: I servi e gli schiavi - Il settecento, nascita del proletariato urbano - La classe operaia prima dell’Indipendenza [Co 61]Intermezzo sulle rivoluzioni americane - “Rivoluzione americana antischiavista” - La classe operaia e la Guerra d’Indipendenza [Co 62] Dall’Indipendenza alla secessione - Primo sviluppo industriale - L’associazionismo operaio - La condizione operaia [Co 63] Alla ricerca di un ruolo autonomo - Primi movimenti economici organizzati - Lotta Politica - Il Working Men’s Party [Co 64] Riprende l’attività sindacale - Alternative illusorie - La ripresa economica degli anni ‘40 [Co 65] Nuova immigrazione e crisi dello schiavismo - I negri che votano - L’American Party - La situazione al Sud - La classe operaia al Nord e la schiavitù [Co 66] Un’altra crisi - Volontari per il fronte - Operai e Copperheads - Scioperi di guerra - La National Labor Union [Co 67] Il movimento cooperativo - L’azione politica - Le otto ore - Il lavoro femminile - I lavoratori di colore - L’Internazionale - La lunga depressione [Co 68] Le lotte dei disoccupati e i socialisti - I Molly Maguires - Le lotte degli occupati - Accenni di una azione politica indipendente - L’International Labor Union

2006
Pa 323 La lotta dei lavoratori dei Call-center



2008
Pa 329 Attacco antioperaio e difficoltà della riorganizzazione sindacale: Sancita la fine dei contratti nazionali - La defiscalizzazione degli straordinari - Ribadita la precarietà del lavoro - Tagli al salario - Sindacalismo confederale, sinistra sindacale, sindacalismo di base: - L'assemblea della sinistra sindacale, Roma 23 luglio - Il sindacalismo "di base" - L'assemblea Cub-RdB - Confederazione Cobas - SdL intercategoriale, Milano 17 maggio - L'assemblea nazionale autoconvocata, Milano 21 giugno - La rifondata "Rifondazione"



2009
Pa 333 Un forte sindacato di classe, chi lo vuole e chi finge di volerlo
Pa 334 Sindacati Confederali e di “Base” di fronte alla crisi: Finte svolte in Cgil - Tensione nei sindacati "alternativi" - La "costituenda" Cub
Pa 335 Marcia indietro: Il sindacato metropolitano
Pa 338 Crisi economica e organizzazione di difesa sindacale



2010
Pa 342 Roma, manifestazione Fiom del 16 ottobre: Contro l'attacco orchestrato dei padroni, la classe operaia è debole perché non è organizzata per la lotta Battiamoci per la rinascita del Sindacato di classe
Pa 342 I padroni disdicono il contratto dei metalmeccanici con l'accordo di Fim e Uilm e la passiva complicità della Fiom
Pa 342 Viva la lotta di classe
Pa 343 Roma 16 ottobre - Il significato della manifestazione della Fiom
Pa 343 Difendere il posto o il salario?
Pa 344 Capitalismo o morte - Credo del sindacalismo di regime
Pa 344 Fiat - È l’ora della verità per il capitalismo E per la classe operaia



2012
Pa 351 Vicenda Fiat sull’arco di un secolo: Il fallimento del sindacalismo di regime